Sicurezza e Ambiente articoli e approfondimenti

Contratti settori Alimentazione e Panificazione: firmato il rinnovo del contratto nazionale di lavoro per le imprese artigiane dei settori alimentazione e panificazione.

E' la prima intesa dopo la firma dell'accordo

sul nuovo modello contrattuale dell'artigianato

 

 

Le Organizzazioni di categoria dell'artigianato (Confartigianato Alimentazione, Cna

Alimentare, Casartigiani, Claai) e i Sindacati di categoria (Flai-Cgil, Fai-Cisl e Uila-Uil)

hanno siglato l'accordo per il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro nei settori

dell'alimentazione e della panificazione.

Da un punto di vista economico l'accordo, che ha durata triennale, prevede un

incremento retributivo mensile medio pari al 6,8% (95 euro al parametro medio) e l'avvio, a

partire dall'1 gennaio 2011, di un fondo sanitario integrativo. Particolare attenzione viene

dedicata al tema della flessibilità per l'utilizzo della manodopera con nuovi strumenti che

regolano i contratti a termine e stagionali.

"L'intesa - sottolinea il Vice Presidente di Confartigianato Giorgio Merletti - riveste un

significato molto importante perché è la prima sottoscritta unitariamente dopo la firma

dell'accordo interconfederale di rinnovo del modello contrattuale e sulla bilateralità nel

settore dell'artigianato".

Soddisfazione per la firma dell'accordo viene espressa anche dal Presidente di

Confartigianato Alimentazione Giacomo Deon il quale ricorda che "con questo accordo si

conferma l'impianto del nuovo modello contrattuale dell'artigianato e la valorizzazione della

bilateralità".


Credits webit.it