Credito e Pmi al centro della Convention di Donne Impresa Confartigianato

Credito e Pmi al centro della Convention di Donne Impresa Confartigianato

2018-10-05T12:27:05+00:00 5 ottobre 2018|

Presidente Marco GranelliIl credito e gli interventi per le piccole imprese nella legge di bilancio sono stati i temi dominanti della 23esima Convention di Donne Impresa Confartigianato, che si è svolta a Roma il 25 settembre scorso, con il titolo “DiamoCi credito“. Alla presenza di oltre 100 rappresentanti del Movimento, provenienti da tutta Italia, si sono alternati sul palco esponenti del Governo, del Parlamento, del mondo bancario e della finanza.

Al centro del confronto le nuove frontiere dell’accesso al credito, gli effetti sull’attività d’impresa e le novità in tema di strumenti digitali. Tutto visto in ottica di impresa femminile. Alla Convention sono intervenuti il Vice Presidente Vicario, nonché presidente regionale di Confartigianato Emilia-Romagna, Marco Granelli e il Segretario Generale Cesare Fumagalli. “Le imprenditrici – ha detto Daniela Rader, Presidente di Donne Impresa Confartigianato –, sono convinte della necessità di affrontare la sfida del credito con strumenti di conoscenza che le rendano informate e consapevoli nella gestione finanziaria della propria azienda”. Un percorso di educazione che vede al loro fianco Artigiancassa, la banca di riferimento dell’artigianato e delle piccole imprese, che alla Convention ha presentato il progetto di una communitydedicata alle associate di Confartigianato in possesso di specifici requisiti che consentirà loro di relazionarsi con il credito con iniziative differenziate, sia per nuovi progetti d’impresa sia per nuove modalità di comunicazione e relazione veloci ed inclusive. Il progetto, illustrato dal Direttore Generale di Artigiancassa Francesco Simone, testimonia la vicinanza della banca alle esigenze di innovazione espresse dalle piccole imprese guidate da donne. Che puntano anche alla sostenibilità per costruire un modello imprenditoriale capace di reggere le nuove sfide dell’economia e della società.

Proprio su questo aspetto si è concentrato l’intervento di Giuliana Coccia, del Segretariato dell’ASVIS, l’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile cui aderisce Confartigianato, che ha sottolineato l’importanza dell’impegno di Donne Impresa per contribuire al raggiungimento dell’obiettivo “Uguaglianza di genere“, indicato nell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Il Ministro dei Beni e delle attività culturali Alberto Bonisoli ha sottolineato i valori delle imprenditrici, “determinate, coraggiose, concrete”, e ha assicurato che “le Pmi sono al centro dell’attenzione del programma del Governo”. Presentato inoltre il Piano “Misure di semplificazione fiscale, sostegno all’economia reale e contrasto all’evasione fiscale”. Una battaglia anti-burocrazia e per un fisco più equo che si esprimerà anche con le misure, come la flat tax, in preparazione con la Legge di bilancio.

Clicca qui per visualizzare la fotogallery, pubblicata sul sito di Confartigianato nazionale.